INFORMATIVA SUI COOKIES - Questo sito utilizza cookie per migliorare la navigazione. Cliccando su Accetto acconsenti a utilizzare i cookie e a proseguire nella navigazione su questo sito



like us on facebook feelnumb

contentmap_module
made with love from Joomla.it - No Festival

Tunisia 2013 MotoTour

ksar ghilane

Dopo uno stop durato oltre un anno *causa forza maggiore* (leggi: incidente e riparazione della mia moto, dai miscredenti data inesorabilmente per spacciata e invece rinata a nuova vita), finalmente posso rimettere le ruote fuori dai confini nazionali e, questa volta, fatto nuovo e, per me, del tutto insolito, insieme a un gruppo di simpatici e autentici briganti [per vedere l'album fotografico clicca qui].
Procediamo con ordine.
 
Era da tempo che meditavo di fare un giro in Tunisia ma le vicissitudini della vita, spesso, comportano delle rinunce; poi accadono fatti insoliti e le opportunità si manifestano quando meno te lo aspetti. Per questioni che non sto qui a spiegare, ho deciso di essere un moto viaggiatore solitario, ma un giorno Pinuccio (questa volta senza Doni) mi manda un messaggio dicendomi “andiamo in Tunisia insieme” e io, al cospetto di cotanto viaggiatore, cosa mai avrei potuto rispondere ? Certamente e indubbiamente SI; ma come spesso accade, l’appetito vien mangiando e, così, al duo si unisce Luca Cyberbobo Altomonti, ma ancora non basta.
Giovanni Noleggio Con Conducente si aggrega al trio che diventa un quartetto e, a ruota, lo segue Giampaolo Mancini e diventiamo un quintetto di raggi e ruote in lega; purtroppo Giovanni dovrà rinunciare per problemi burocratici e, così, torniamo ad essere ‘solo’ in quattro… non per molto!
 
Mercoledì, 13 novembre
La partenza del traghetto per la Tunisia da Civitavecchia è fissata per le 17:00 ma, causa delle avverse condizioni meteo, viene spostata una prima volta alle 19:30; poco male, penso, ci sarà tempo per raggiungere il luogo della partenza con calma ma, strada facendo, la compagnia armatrice manda un sms nel quale comunica un ulteriore spostamento della partenza, fissata ora per le 22:30, per fortuna, direi! A causa dell’ondata di maltempo che ha duramente colpito la provincia di Pesaro, la SS. 73/Bis verso Roma è chiusa al traffico subito dopo Acqualagna e ci circola sulla vecchia strada consolare Flaminia (i romani si che  sapevano farle le strade, altro che l’ANAS!), anche se, a causa delle forti piogge, fino al Valico di Scheggia, più che percorrere una strada, sembra di attraversare un fiume di fango.
 
Nonostante questi contrattempi, riesco a raggiungere Civitavecchia ma è comunque troppo presto per il check-in, così chiedo asilo presso il locale distaccamento dei colleghi vigili del fuoco, la cui proverbiale ospitalità non viene mai meno, e mi capita anche di incontrare un giovane vigile che ha fatto parte della mia squadra per alcuni mesi in quel di Fano e che ora presta servizio al comando di Roma. Quando arriva l’orario per dirigermi all’imbarco, salutandomi, i colleghi mi invitano a fermarmi al ritorno o, comunque, a fare affidamento su di loro in ogni caso.

Viva i Vigili del Fuoco italiani!!!!
 
Ed eccomi all’imbarco, dove trovo già Luca e dove il gruppo cresce ancora, dapprima per la presenza casuale di Vito Pierri e suo figlio Alessandro, entrambi diretti in Tunisia con due maestose Honda Africa Twin, quindi si aggiunge a noi Ben Frank, motoviaggiatore tedesco di 30 anni, in sella alla sua KTM LC4 di derivazione militare, con la quale ha già attraversato l’Asia in 5 mesi (dalla Germania in Nepal, via Cina e Pakistan, lungo la KKHe poi fino a Giakarta), diretto in Sud Africa, per un giro di 6 mesi. Così, mentre Pinuccio viaggia alla volta di Tunisi da Genova e noi da Civitavecchia, il duo iniziale si è trasformato in un variegato gruppetto di sette componenti.
 
Al momento dell’imbarco un attimo di suspence: la moto di Giampaolo non parte più!
La imbarchiamo a spinta e quando arriveremo si vedrà.
 
Namasté.
 

 

 

contentmap_plugin
made with love from Joomla.it - No Festival